Emozioni intense
L’hockey su ghiaccio guarda alla tradizione
Iscriversi qui
I campioni ai mondiali di hockeya CopenhagenI campioni ai mondiali di hockey
A gennaio gli “Huskies” hanno vinto i campionati europei di pond hockey che si sono disputati sul Renon. La squadra vincitrice come premio ha ottenuto un buono per un viaggio ai Mondiali di hockey su ghiaccio.
 
Gli Huskies, con le ex-stelle Roland Ramoser, Günther Hell e Tino Boos (ha giocato in DEL), hanno preso un volo per la capitale danese, dove hanno assistito dalla tribuna alla semifinale tra Svezia e gli Stati Uniti. L’incontro è stato vinto nettamente dagli scandinavi con un punteggio di 6:0. Ovviamente a fine gara non poteva mancare un giro nel centro di Copenaghen con le sue numerose bellezze. 
 
Il torneo sull’anello di ghiaccio a Collalbo nel 2019 verrà disputato dal 15 al 16 febbraio. In quell’occasione gli Huskies cercheranno ovviamente di difendere nuovamente il titolo vinto sia nel 2016 che nel 2017. 
Il fascino più autentico del giocoIl fascino più autentico del giocoDa sempre, nel freddo Canada, specchi d’acqua e laghetti gelati (in inglese “pond”) fungono da campo di gioco per partite di hockey tra gruppi più o meno numerosi di appassionati. È qui che è nato il pond hockey: minimo equipaggiamento e massimo divertimento.
Il pond hockey riassume il carattere più autentico di questo sport: marcamenti e slapshot sono vietati, esaltando le abilità dei giocatori nel pattinaggio e nel maneggio del bastone. Insomma, l’hockey su ghiaccio torna alla sua forma più pura, dando spazio alla genuina passione per lo sport.
Back to the rootsBack to the rootsSul Renon, i bastoni da hockey vengono branditi sin dagli albori del XX secolo. Ogni inverno, gli appassionati dell’altopiano si riunivano sul Lago di Costalovara dove, nel 1928, è stata fondata la prima squadra professionista di hockey d’Italia. Ben presto, però, il lago non fu più sufficiente e, poco dopo il termine della Seconda Guerra Mondiale, sul Renon venne realizzato il primo palazzetto del ghiaccio. Oggi, gli irriducibili dell’hockey possono dare sfogo alla loro passione sulla pista di Soprabolzano, sul Lago di Costalovara, sull’Anello di Ghiaccio e al Palaghiaccio Arena Ritten di Collalbo. E non appena le temperature, in inverno, scendono sotto il punto di congelamento, il popolo dell’hockey si riversa su ogni superficie ghiacciata disponibile.
Sogno d’invernoSogno d’invernoSul Renon, grandi e piccini salutano sempre con gioia l’arrivo dell’inverno: il magico luccichio dei paesaggi invernali che rifulgono sotto i raggi del sole e il panorama a 360° che abbraccia le vette innevate dello scenario montano altoatesino fanno da sfondo alle più svariate discipline sportive: ce n’é per tutti i gusti! Nel comprensorio sciistico Corno del Renon, appassionati di sci alpino, slittino e sci di fondo assaporano il piacere più autentico dell’inverno, mentre le numerose piste ghiacciate e il Lago di Costalovara sono garanzia di divertimento per adulti e bambini. I ristoratori del Renon, infine, invitano a una sosta gustosa a base di piatti caldi e prelibate specialità.
Raiffeisenkasse RittenGemeinde RittenSüdtirol.infoEishockey-News
La direttiva europea 2009/136/CE (E-Privacy) regola l'utilizzo dei cookie, che vengono usati anche su questo sito! Acconsente continuando con la navigazione o facendo un clic su "OK". Ulteriori informazioni
OK